Home > Gratta e vinci quale scegliere

Gratta e vinci quale scegliere

Gratta e vinci quale scegliere

Guarda caso nessun tagliando costoso! La differenza tra il più conveniente e quello meno conveniente è ragguardevole: Secondo i dati ci sono poco più di 22milioni di biglietti con premio, sui 60milioni stampati, cioè 2,71 biglietti vincenti. Invece per il tagliando Fai 7 ci sono meno di 8milioni di biglietti con premio su un totale di oltre 38milioni di tagliandi distribuiti.

C'è un biglietto vincente ogni 4, Notate subito la differenza! Eppure il vero problema non è questo. Secondo le Lotterie Nazionali sono vincenti anche i biglietti che pagano il costo del biglietto. In pratica se compro un grattino da 5 euro e ne trovo 5 per loro si tratta di una vincita, per me al massimo è un pareggio, per usare una metafora calcistica che in Italia piace sempre. Tecnicamente si tratta di una vincita, ma in tasca al giocatore tornano i soldi che ha usato per un attimo di illusione e speranza. Per questo motivo mi sono organizzato ed ho riscritto le tabelle, togliendo dal totale dei tagliandi vincenti quelli che pagano la stessa cifra ed è venuto fuori qualcosa di diverso.

In effetti le cose cambiano e anche di molto. Cambiano le percentuali, che ovviamente calano vistosamente, ma soprattutto cambia totalmente la classifica dei 10 tagliandi più convenienti. Sopravvive un solo tagliando da 20 euro, che è anche quello con il primo premio più alto in assoluto, e anche Oro e diamanti, da 10 euro, mantiene la posizione, anzi ne guadagna una. Oroscopo fortunato , da 3 euro, fa un bel balzo in avanti passando dal nono al quarto posto. Il resto sono tutti nuovi tagliandi. Continuano a mancare, in tutte e due le classifiche, quelli da 1 e 2 euro. Il Nuovo Miliardario, il biglietto con la tiratura maggiore, non è presente in nessuna delle due tabelle della convenienza.

Se invece di dire: Vinci spesso vinci adesso! Hai l'80percento di probabilità di perdere! La tabella dei biglietti meno convenienti invece è una garanzia almeno per i primi due tagliandi Fai 7 e S ette e mezzo che continuano ad essere in pole position. Anche il Nuovo sette e mezzo mantiene la sua presenza nella classifica, ma il resto dei grattini cambia. Interessante anche che ci siano due biglietti con vitalizio in questa decina di pessime scelte. Colpisce in generale la riduzione di tutte le percentuali. Se nei tagliandi vincenti si assisteva ad un taglio che andava dall'11 al 15percento, in questo tipo di tagliando la differenza viaggia dal 12 al 26percento.

Vista al contrario il giocatore ha, nella migliore delle ipotesi, il 77percento di perdere, nella peggiore delle ipotesi invece il 91percento. Sono sei i tagliandi che hanno in comune questa caratteristica: In questi casi il numero dei biglietti vincenti per i primi due premi è identico per cui anche le probabilità. Ci sono poche lotterie con questa caratteristica: Super settimana e Nuovo turista per sempre da 5 euro, Nuovo turista 10 anni e Super settimana da 2 euro e Super settimana da 1 euro.

Molto poco conveniente risulta Super settimana Ci sono quattro biglietti che hanno la stessa dinamica di gioco. Se grattando si trovano dei moltiplicatori, la vincita segue questa logica. Infine c'è il 20X da 5 euro e il 10X da 2 euro. Evidentemente questa dimensione moltiplicatoria piace a parecchi giocatori, per giustificare una tale scelta tra tagliandi. Se in un primo momento sembra molto promettente il tagliando da 20 euro, ben presto si scopre invece che ad essere interessante risulta essere il biglietto da 5.

Il resto ha sostanzialmente le stesse probabilità. Da ottobre del ad ottobre del è stato promosso questo tagliando da 2 euro con una particolare caratteristica. Di solito il premio più basso corrisponde al prezzo del tagliando ma non in questo caso, perché si vinceva solo 1 euro. La particolarità di questo tagliando era che, in teoria, si potevano vincere più premi, ma quasi tutti sappiamo che un conto è la teoria, un conto è la realtà quando si parla di gioco d'azzardo.

Dal al il fatturato trova l'apice nel , con oltre 4mila miliardi di lire incassate, l'erario ne incamera e la filiera oltre Gli incassi raggiungono oltre i dieci miliardi di euro nel e nel per poi stabilizzarsi. Interessante notare come le entrate erariali e quelle della filiera siano in pareggio nel , per riprendere un andamento a favore delle casse statali negli anni successivi. Esiste una divisione rigida per ogni gioco d'azzardo e la relativa tassazione cambia per ognuno di loro. Per quanto riguarda i Gratta e Vinci il 71,7percento ritornerà indietro come eventuale vincita, mentre il 16,4percento finisce all'Erario e l'11,9percento è diviso tra punto vendita e concessionario.

Dal 1 ottobre questa tassazione passerà al 12percento. Lotterie Nazionali S. Nata nel è specializzata nella distribuzione e vendita di ricariche telefoniche, titoli di viaggio e altri prodotti per tabaccherie. In pratica è controllata da Lottomatica. Ma cos'è questa società? Nel Lottomatica S. Lottomatica è quindi la filiale italiana di un gruppo mondiale che ha sede a Londra, è quotata alla Borsa di New York ed è presente in più di paesi con oltre 12mila dipendenti.

Inoltre è il concessionario unico del Gioco del Lotto, del 10eLotto e della Lotteria Italia, mentre ha delle concessioni anche per le slot machine, le videolottery, le scommesse sportive e una piattaforma per giocare online a diversi gioco d'azzardo. La concessione per i Gratta e Vinci scadrà nel I miliardi di incassi dei Gratta e Vinci sono raccolti da Lottomatica in un conto privato presso Banca Intesa SanPaolo e i Monopoli si limitano a ricevere rendicontazioni periodiche da parte del concessionario, eppure non si conosce l'entità degli interessi che questa enorme massa di denaro genera e sopratutto non si capisce perché, almeno in parte, non possano finire nelle casse dello Stato?

Dal loro esordio è stato l'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato ad occuparsi della stampa dei tagliandi, perché l'unico in grado di realizzare biglietti adatti a quel tipo di lotteri a. Dal sito istituzionale. In un articolo di Panorama a firma di Marco Morello, lo stabilimento si trova in Florida, precisamente a Lakeland e non più in Georgia come raccontato in questo articolo di La Repubblic a di qualche anno fa. Il principale problema è rendere i tagliandi impossibili da decifrare o da manomettere. Per questo motivo vengono usati molti accorgimenti per evitare che qualcuno compri un biglietto sapendo prima di grattare se sarà vincente.

Anche l'uso di solventi direi che è una tecnica poco consona. Comunque chi li stampa prende tutte le possibili precauzioni perché almeno questi tre espedienti non diano risultati. A quello inferiore stampa gli elementi invariabili, le parti comuni a tutti i biglietti; a quello superiore le sequenze mutevoli, vincenti e non, da svelare grattando la superficie. Che, a sorpresa, non è un adesivo, né un materiale speciale: Un sistema pulito, brevettato, che impedisce di vedere gli elementi nascosti spiando in controluce.

Gli scatoloni partono dalla Florida e raggiungono via mare Livorno o Civitavecchia in circa tre settimane: Dà modo di riconoscere univocamente ogni singolo biglietto tramite il codice a barre stampato sul retro e una combinazione di tre cifre nascoste nella parte da grattare. In origine il luogo privilegiato furono le tabaccherie e le ricevitorie del Lotto, ma si trovavano anche nei bar e nelle edicole, per non parlare degli Autogrill, dove già erano venduti i biglietti delle lotterie tradizionali.

Negli ultimi anni sono stati introdotti anche dei distributori automatici di tagliandi, presenti sopratutto nei centri commerciali dove basta inserire la tessera sanitaria, per sapere se si è maggiorenni, e si possono comprare tutti i biglietti che si vogliono. Mentre si attende di pagare perché non tentare la fortuna e magari si riesce a pagare la bolletta o la spesa e proprio con i soldi vinti sic!

In questo senso sono tantissimi i tagliandi che vengono proposti un po' ovunque perché dove c'è qualcosa da grattare. L'uso della tecnologia ha creato l'opportunità per i tagliandi di diventare immateriali e di sbarcare sul web. Da parecchi anni è ormai possibile anche, usando uno smartphone e non solo il computer, tentare la fortuna grattando. Attualmente ci sono una ventina di lotterie istantanee elettroniche a disposizione.

Era sufficiente scegliere uno dei tre giochi in 3D proposti tra slot machine, roulette e dadi e inquadrare con il proprio smartphone il QR Code sul fronte del biglietto per vincere subito uno dei Ogni biglietto dava diritto a partecipare al concorso una sola volta. Da un po' di tempo, finalmente, è possibile leggere le percentuali delle probabilità di vincita, quelle ovviamente fornite dal concessionario. Ma mentre sul sito sono divisi per singola fascia di vincita, sul biglietto le probabilità sono declinate in tre fasce di premio, le stesse per cui è previsto il pagamento.

Questo modo di offrire informazioni non è proprio il massimo, perché non si riesce a capire quante probabilità si abbiano di vincere il prezzo del biglietto, del secondo premio minore o di quelli intermedi. Un'altra considerazione riguarda la comunicazione delle probabilità di vincita. Se sui tagliandi scrivo che vince 1 biglietto ogni 3 le persone possono saltare alla semplicistica conclusione che se si comprano 3 biglietti, almeno in uno si vince qualcosa. Nel gioco d'azzardo non c'è mai la certezza della vincita, se no che azzardo sarebbe!

Sul versante della correttezza dispiace che un giocatore non sappia se ha ancora la possibilità di vincere il primo premio di un determinato tagliando. Già i premi sono pochi, in più se fossero già stati venduti, con che spirito comprerei proprio quel particolare tagliando? In altri paesi i giocatori sono informati e sopratutto i tagliandi vengono ritirati una volta che sono stati venduti quelli principali. Farlo anche da noi pare brutto vero? Se si trattasse di un qualcosa di valido, lo sarebbe sempre, non credete?

Comunque una delle strategie più comuni è quella di comprare un blocco di biglietti. L'idea è che sia più facile trovare biglietti vincenti o perlomeno che sia garantito un certo quantitativo di denaro vinto. Chi l'ha provato ha riportato fallimenti su fallimenti, ma ho anche una notizia di prima mano. Quando frequentavo un bar, vicino al lavoro, avevano fatto una colletta per comprare centinaia di tagliandi e il totale incassato sarebbe stato poi diviso. Un po' tutti, ovviamente, speravano nel colpaccio! Morale della vicenda: Un'altra strategia è comprare biglietti di serie appena uscite con l'idea che si vinca maggiormente.

Anche su questo i giocatori dicono che non funziona. Da quello che mi risulta non ci sono evidenti segni o codici leggibili che indichino se il biglietto è vincente. A quest'ora, se esistessero, lo saprebbe mezzo mondo! Della serie si stava meglio quando si stava peggio. Ho provato a fare un confronto con un tagliando a caso, da 2 euro, chiamata La fortuna gira, tagliando che venne introdotto nel e ritirato nel Una serie piccola con poco più di 15milioni di biglietti stampati con la probabilità di 1 biglietto vincente ogni 3, A me sembra abbastanza simile alle altre, per cui non credo che una volta si vinceva più spesso.

Per quanto riguarda i primi tagliandi, come ho riportato qualche pagina prima, nel primo tagliando messo in vendita le probabilità di trovare il primo premio erano di 1 biglietto ogni 9. Se oggi si oscilla tra i 1 biglietto ogni 2,71 e 1 ogni 4,91 [uso questa terminologia matematica, che ho criticato qualche riga prima, perché mi permette di confrontare numeri simili. Le principali criticità legate ai Gratta e Vinci sono relative alla percezione erronea che spesso viene appositamente promossa. Una prima percezione erronea è data dal ritenere che la grande vincita possa essere a portata di mano. Questo viene sviluppato dai messaggi dei mass media che sottolineano e diffondono le grandi vincite realizzate senza mai sottolineare il numero di giocatori che, nello stesso giorno, ha perso.

Se la possibilità di realizzare grandi vincite è enormemente ridotta, i messaggi in cui si sottolinea che una vincita è accaduta sono piuttosto frequenti. Questo accade per un semplicissimo motivo: Con cifre simili, ovviamente, qualcuno ogni tanto vince cifre importanti e questo viene diffuso su tutti i mass media dando la percezione di una probabilità maggiore di quanto non sia. Questo rinforzo che lo porterà a ritenersi fortunato, lo porterà anche a dare.

Questo accade quando il giocatore trova dei numeri, o delle combinazioni, molto vicine a quelle che gli avrebbero consentito vincite importanti. Anche se in pratica il giocatore ha perso, ha una sorta di rinforzo positivo; ad esempio nel caso in cui il grande premio venga vinto con il numero 35 e il giocatore trovi nel suo biglietto il numero 34 o il 36, pur non avendo vinto riterrà di avere mancato per pochissimo la vincita e tenderà a riprodurre di nuovo il gioco. Due parole due sulle campagne pubblicitarie, ma anche sulle dimensioni del biglietto, sui colori e sul linguaggio utilizzato nei tagliandi.

In questo genere di cose nulla, ma proprio nulla, è lasciato al caso, malgrado sia un gioco d'azzardo! Lo spot concludeva con lo slogan: Vinci spesso, vinci adesso. È un po' troppo semplice dire alla fine dello spot: Idem nel , con la pubblicità de La vela della fortuna, che era molto più didattica perché doveva far conoscere il prodotto agli italiani. Lo slogan diceva: Dal ad oggi un'accattivante musichetta accompagna ogni nuovo spot e tutti sono felici e contenti….

Anche quando si compra un biglietto ci sono delle differenze e non solo nel prezzo. Se compri quello da 1 euro ti trovi in mano un rettangolino colorato dalle misure di 2cm x 4 cm, che non offre molta soddisfazione nel prenderlo e grattarlo. Le cose migliorano con quello da 2 euro, in pratica il doppio: In quello da 5 andiamo ancora meglio: Per riconoscere i tagliandi vincenti sulle serie di biglietti che hanno il lingotto stampato sul biglietto invece dovremmo prestare attenzione all'intestazione che appare in alto.

Se su questa è già stampato il lingotto significherebbe che nel pacco della serie non ci sono tagliandi vincenti. Prestate attenzione inoltre alla posizione della lettera C sul tagliando, poiché quando questa compare a fianco di un 2 significherebbe che due biglietti seguenti a quello che contiene tale sigla molto probabilmente contengono un premio importante. Un'altra caratteristica a cui badare per aumentare le chance di vittoria è la presenza di piccole macchie , ovvero imperfezioni di stampa, sul biglietto.

I biglietti contenenti dei premi infatti presenterebbero delle piccole macchie simili a un difetto di stampa. Ultimo consiglio, occhio alla presenza di piccole "x" nere poste a fianco del numero di serie, poiché i biglietti che le possiedono sarebbero quasi certamente vincenti. Questo sito contribuisce alla audience di. Se ti interessa questo articolo, scopri anche il Canale Cronaca Nera per ricevere le ultime news e interagire con la community! Gratta e Vinci: Inserisci il tuo nome Inserisci il tuo cognome. Inserisci un CAP valido. Per contattarti abbiamo bisogno di un numero di cellulare valido.

Non tutti i consensi sono obbligatori, per selezionarli clicca qui. Informativa Privacy , FlipCall S. Informativa Privacy , Nova Team S. Informativa Privacy e Optima Italia S.

Come Aumentare le probabilità di vincere con i "Gratta e Vinci"

In generale nei "Gratta e Vinci" le perdite sono maggiori delle vincite, ma Confronta le probabilità di qualche biglietto prima di fare un'ipotesi su quale scheda . In alternativa, potresti scegliere un negozio in cui comprare sempre i diversi tipi. Se avete deciso di sfidare la sorte con i Gratta e Vinci, sappiate che i tagliandi non sono tutti uguali. Tra gli oltre 60 in circolazione, infatti. Si dice che la dea della fortuna sia bendata, ovvero cieca. Ma cieco non è chi si reca dal tabaccaio a comprare i biglietti del Gratta e Vinci. Vincere al gratta e vinci però non è facile: trucchi e probabilità, ognuno dei quali ha una certa percentuale fissa di biglietti vincenti (che . Nonostante su internet vengano presentate delle modalità di calcolo per scegliere il. Gratta e Vinci come capire le probabilità di vittoria, quali conviene comprare e quali sono i più fortunati, i dati statistici i nuovi tagliandi e le. Quali sono le probabilità di vincita ai gratta e vinci? In questo articolo andiamo ad analizzare tutto quello che c'è da sapere. Inoltre, offriamo la. 5 ore fa Gratta e vinci vincenti a poca distanza dalla estrazione dei biglietti vincenti e Consigli e probabilità vincita Gratta e vinci Quali sono?.

Toplists